MAGNETO-TERAPIA NOTTURNO®

I BENEFICI DELLA MAGNETO-TERAPIA NOTTURNO®

In un mondo in cui la cultura è sempre più pervasa da una filosofia ecologista e stato importante per la nostra azienda aprirsi a nuove frontiere e svillupare questa filosofia come proprio concetto di svillupo dei Sistemi di Riposo BioSensitiveRelax®.

La natura ci offre con tanta generosità tutto quello che possiede e tutto quello che e necessario per la nostra esistenza, ed e per questo che abbiamo scelto di relizzare i nostri prodoti con materiali e  fibre naturali, a base di oli essenziali come aloe vera, malva, soia ... oli essenziali con un antica tradizione nell'utilizzo che garantiscono al nostro corpo il massimo del bennessere e confort e un riposo migliore per tutta la notte.

Non rinunciare alla possibilità di utillizzare la magnetoterapia a casa tua.

Dormire in un sistema letto BioSensitiveRelax® by DomusRelax e come riposare in mezzo alla natura avolti da un raggio di sole che ci rigenera e ci da l'energia necessaria per afrontare in un modo migliore giorno per giorno LA VITA.

La magnetoterapia è una disciplina che sta a metà fra il convenzionale e l'alternativo (è stata riconosciuta a livello nazionale come terapia omeopatica e naturopatica).

 Nel 800 prima di Cristo, la magnetoterapia, era già conosciuta dai Greci, Platone, Aristotele ed Omero la menzionano. Nell'antica India si consigliava di portare una calamita per attrarre salute e prosperità. La storia Egizia dimostra che questo popolo possedeva conoscenze sorprendenti circa le applicazioni del magnetismo nella sua vita quotidiana. Si dice che Cleopatra usasse una calamita per mantenersi sempre giovane e bella. La storia raccoglie vari esempi sull'uso delle calamite. 

In quanto alle applicazioni terapeutiche, erano già conosciute in Cina nell'anno 200 prima di Cristo. Negli scritti di quell' epoca si legge che i metalli magnetizzati possiedono un gran valore curativo nativo e che si usavano per alleviare i reumatismi e le infiammazioni articolari. 

La calamita si è usata per secoli per alleviare le diverse malattie dell'essere umano, dal mal di denti ad un'emorragia. 

Con la scoperta nel 1831 dell’induzione elettromagnetica da parte di Faraday si intensificarono gradualmente le ricerche clinico-terapeutiche sugli effetti dei campi magnetici pulsati.

 Dall’inizio della seconda metà del nostro secolo, si sono intensificati gli studi dei campi magnetici per quanto riguarda il biomagnetismo e la magnetoterapia sulla scia degli studi dell’influenza del geomagnetismo sull’organismo umano.

I risultati fino ad ora ottenuti portano ad affermare che il tessuto epiteliale, quello nervoso, il tessuto colbagene e  il tessuto muscolare sono influenzati dai campi mangetici pulsati a bassa frequenza e bassa intensità nella loro attività.

Va ricordato che gli effetti terapeutici possono essere il risubtato di un’azione combinata sul sistema nervoso e su quello endocrino, ed in particolare sugli elementi cellulari.